Fai da te, Il consiglio dell'esperto

6 Giugno 2020

Come trattare il legno esterno: metodi e consigli utili

Non vedi l’ora di cenare sotto il tuo fantastico gazebo? Fai rifiorire il tuo giardino, la tua terrazza, scopri subito come trattare il legno esterno!

L’estate è alle porte e non farla entrare nelle nostre case sarebbe decisamente scortese.
Scherzi a parte, questo periodo è il momento ideale per aprire letteralmente le porte della nostra casa e goderci la bella stagione all’aperto. Ma prima di poter fare questo, come ogni evento che si rispetti, dobbiamo pensare ai preparativi.
Quindi non perdiamo altro tempo e approfittiamo di queste temperature miti per pulire, sistemare, restaurare e, perché no,
anche realizzare componenti originali per le nostre terrazze e i nostri giardini
.
Mettiamoci a lavoro e scopriamo immediatamente come trattare il legno esterno.

come-trattare-il-legno-esterno

Come trattare il legno esterno: restauro

Il legno esterno indubbiamente è molto esposto agli agenti atmosferici, sole, acqua, vento,
che mettono continuamente in pericolo il suo aspetto e la sua integrità.
Anno dopo anno, il legno tende a perdere colore e diventare opaco, innegabilmente superato l’inverno richiede
una profonda manutenzione per rimettersi in sesto.
Ogni anno quindi, che si tratti di un pavimento della terrazza, di una casina degli attrezzi, di tavoli o sedie,
per mantenerli e far risplendere la loro bellezza, c’è bisogno di intervenire con dei trattamenti specifici.
Se ti stai chiedendo come trattare il legno esterno devi sapere che la manutenzione deve essere costante e
deve comprendere essenzialmente due tipologie di trattamenti: quelli di ripristino e quelli protettivi.

Per rinnovare il legno esterno prima di tutto dobbiamo iniziare a pulire la superficie, eliminando tutti i residui e le macchie con DETERCLEAN: un detergente sgrassatore eco-compatibile e biodegradabile per legno in esterno.
Rimuove i depositi di sporco, smog, polveri, depositi grassi, alghe e muffe, restituendo alla superficie un aspetto fresco e naturale.

come-trattare-il-legno-esterno
Detergente igienizzante eco-compatibile per legno esterno.

Se il nostro legno appare particolarmente invecchiato e ingrigito, sarà opportuno trattarlo con SMACCHIO LEGNO
un detergente intensivo per rimuovere la patina di invecchiamento, alghe e muffe dei legni esposti all’esterno non protetti.
Questo smacchiatore rinnova il naturale aspetto del legno preparandolo all’applicazione di una nuova protezione.
Per eliminare in profondità ogni residuo e macchia dalla superficie consigliamo utilizzare SMACCHIO LEGNO con TAMPONE BLU,
ideale per effettuare pulizie straordinarie su materiali delicati.

come-trattare-il-legno-esterno

Una volta terminata la pulizia e il profondo ripristino della superficie,
per assicurare una giusta e duratura protezione al nostro legno esterno, applichiamo sul materiale 2 mani di OLIO41,
impregnante oleo-ceroso per pavimenti e arredi in legno collocati all’esterno.
Facile da applicare, OLIO41 forma sulla superficie una protezione idro-oleorepellente, resistente e non appiccicosa che previene l’invecchiamento del legno senza alterarne l’aspetto naturale.

Per proteggere il legno dai raggi UV, dalla comparsa di funghi e muschi, sempre meglio passare la superficie
con un finitore antiusura e antisporco: BARRIER.

come-trattare-il-legno-esterno
Finitore protettivo e nutritivo per legni esterni.

Come trattare il legno grezzo: costruzioni fai da te

Per le costruzioni fai da te, consigliamo di provare il legno grezzo.
Anche se lavorare il legno grezzo non è facilissimo, con un po’ di pazienza, passione e utilizzando i prodotti adatti,
quest’ultimo darà moltissime soddisfazioni.
Prima dell’assemblaggio naturalmente questo tipo di materiale necessita di una preparazione precisa e puntuale.
Quindi se abbiamo deciso di costruire una struttura in legno, siamo nel posto giusto per scoprire come trattare il legno grezzo e mantenerne la naturale bellezza nel tempo.

Soffermiamoci su i passaggi principali:

  • Piallatura: il legno grezzo presenta solitamente delle imperfezioni,
    per uniformarle bisogna “piallare” la superficie aiutandosi con carta abrasiva o piallatrice. In questo modo elimineremo così le imperfezioni presenti.
  • Pulizia: una volta terminata la fase precedente è necessario eliminare a fondo i residui e la polvere creatasi dalla piallatura.
    Per fare questo, possiamo passare un panno inumidito, strizzato molto bene, con semplice acqua su tutto il legno.
  • Protezione: Il legno grezzo tanto bello quanto delicato è caratterizzato da una particolare porosità ed è proprio per questo che,
    per rimanere bello e sano, necessità di particolare attenzione.
    Ecco perché a questo punto è importante trattare il legno con prodotti che da una parte non alteri l’effetto naturale
    di nodi e venature del legno e allo stesso tempo protegga l’intera superficie.
    Per trattare il legno grezzo consigliamo vivamente prodotti a ciclo d’acqua.
    Questi prodotti sono facili e veloci da applicare e, grazie alla loro composizione specifica, asciugano molto rapidamente.
    L’intero trattamento infatti si può effettuare nell’arco di una giornata!
    Non dimentichiamoci tra le altre cose che questi prodotti a ciclo d’acqua sono amici dell’ambiente, contenendo,
    rispetto ad altre composizioni, meno VOC (componenti volatili) sono eco-compatibili.
    HYDROIL ESTERNO: un protettivo impregnante oli-resino-ceroso in base acqua per tutte le superfici in legno grezzo
    collocate all’esterno
    , conferisce al legno resistenza all’acqua, alle macchie, al degrado.
    Leggermente pigmentato, esalta la colorazione naturale del legno lasciando una finitura trasparente e opaca sulla superficie,
    assicurando maggiore stabilità e protezione dai raggi U.V.

    come-trattare-il-legno-esterno
    Impregnante oleoso anti-degrado in base acqua per legno esterno.

    Allo stesso tempo esalta la colorazione naturale del legno lasciando una finitura trasparente e opaca sulla superficie.
    Sempre per prevenire la comparsa di brutte sorprese, è bene terminare il trattamento con BARRIER, che protegge dall’usura,
    dallo sporco e dall’invecchiamento il nostro legno.

Una piccola raccomandazione: nei mesi estivi, quando stendiamo protettivi, ricordiamo di non farlo al sole perché il liquido asciugherebbe troppo velocemente senza avere il tempo necessario per asciugarsi in maniera uniforme e graduale.
Se possibile, si consiglia di effettuare l’operazione a temperatura ambientale compresa tra 10 e 25 gradi.

Ricerca articoli

Articoli più letti

Vedi tutti