Fai da te

13 Aprile 2021

Come rinnovare un pavimento esterno in teak?

L'intervento professionale eseguito dalla Cooperativa Sociale LineAperta su un pavimento esterno in teak

Hai un pavimento esterno in teak? Ecco alcuni consigli per prepararlo a una nuova estate!

Per le sue caratteristiche di resistenza, durabilità e immarcescibilità il teak è un materiale perfetto per gli esterni, a cui dona eleganza grazie alla sua naturale bellezza. Anche questo materiale ha però bisogno, sottoposto ai cambiamenti climatici e alle intemperie, di essere rinnovato

Grazie alla professionalità della Cooperativa Sociale LineAperta vedremo però come, in pochi passaggi, sia possibile compiere il rinnovamento del pavimento esterno in teak con grande facilità. Andiamo quindi a vedere cos’è e quali sono le caratteristiche del teak, prima di scoprire insieme i passaggi per rinnovare un pavimento esterno in teak.     

Teak: cos’è e quali sono le sue caratteristiche

Caratteristiche del teak

Il teak (o teck) è una specie appartenente al genere di alberi Tectona, tipico del sud-est dell’Asia, che la moderna classificazione filogenetica inserisce nella famiglia delle piante Laminacee. Il colore del suo legno va dal giallo pallido al bronzo e in alcuni casi tende al rosso. Al suo interno è presente una resina oleosa naturale che ha la qualità di rendere questo materiale estremamente resistente.

Il teak trova, grazie alle sue caratteristiche, spazio a livello industriale nel campo della carpenteria, delle costruzioni, dell’edilizia, nella creazione di mobili e di interni, nonché nella nautica.

Bellezza, resistenza, durabilità, duttilità e immarcescibilità sono alcune delle principali caratteristiche del teak, arrivato nel nostro continente agli inizi del 1900 e da subito impiegato nell’industria navale. Attualmente è sempre più utilizzato, oltre che nella produzione di serramenti, nella costruzione di mobili da giardino e nelle realizzazione di pavimenti.

Andiamo a vedere quindi come rinnovare un pavimento esterno in teak.

Rinnovare un pavimento esterno in teak: ecco le fasi

A eseguire l’intervento è la Cooperativa Sociale LineAperta, realtà che porta avanti una Politica della Qualità caratterizzata dall’attenzione al cliente, dall’adozione di un approccio per processi, dal principio del miglioramento continuo, dal processo decisionale basato sui fatti e da una filosofia del coinvolgimento delle parti interessate. 

Gli artigiani chiamati a intervenire sul pavimento esterno in teak sono stati Daniele Taschini e Said Nassif, che hanno messo la loro professionalità a disposizione per questo lavoro, realizzato con l’utilizzo dei prodotti Marbec.

Fase 1 – Applicazione di Smacchio Legno 

Bordo piscina in teak da ripristinare

Per prima cosa gli esperti hanno applicato sul pavimento esterno in teak SMACCHIO LEGNO, smacchiatore per  legno invecchiato e macchiato di tannino. Si tratta di un detergente specifico per la rimozione della patina grigia di invecchiamento dei legni, rinnova il naturale aspetto del legno e lo prepara all’applicazione di un nuovo trattamento. Rimuove le macchie e gli aloni di tannino.

A questa applicazione segue l’intervento con idropulitrice per il lavaggio dello SMACCHIO LEGNO.

Fase 2 – Carteggiatura con retina 

Protagonista della seconda fase del rinnovamento del pavimento esterno in teak è la carteggiatura, ossia la levigatura della superficie con una carta vetrata. In questo caso gli esperti hanno realizzato una iniziale carteggiatura con una retina da 80 gr per rimuovere le “pelline” createsi e una successiva carteggiatura, per terminare questa fase, con una retina da 120 gr. 

Fase 3 – Applicazione Olio 41, Diluoil, Oiltoner Noce   

Applicazione prodotti Marbec su teak

Nella terza fase Daniele e Said hanno applicato OLIO 41, impregnante oleo-ceroso per pavimenti esterni in legno, con DILUOIL, diluente per impregnanti oleo-cerosi Marbec come TIROIL, TUSCANIA OIL, OLIO41, FLUOIL, OLIO TECNO, OIL WET, e con OILTONER NOCE, prodotto in dispersione oleo-solubile in solvente alifatico di pigmento inorganico per pigmentare i prodotti oleo-solubili.

Per questa applicazione i due esperti hanno utilizzato 1000 grammi di OLIO 41, 400 grammi di DILUOIL e 14 grammi di OILTONER NOCE.

Fase 4 – Lucidatura e applicazione Fluoil, Oiltoner Noce 

Prima e dopo teak esterno

Dopo 12 ore Daniele e Said hanno lucidato il pavimento esterno in teak con il DISCO ROSSO, adatto per la pulizia di pavimenti con metodo spray e ottimo per rimuovere le tracce nere superficiali senza intaccare gli strati protettivi delle superficie.  

Il DISCO ROSSO, fra le altre cose, è ideale per effettuare pulizie straordinarie e per l’applicazione dei prodotti impregnanti su legno, cotto, pietre.

A questa operazione segue l’applicazione di 100 grammi di FLUOIL, impregnante oleo-ceroso anti-degrado per legni esterni, e di 7 grammi di OILTONER NOCE.   

E per finire? Dopo 24 ore una bella lucidatura finale con il nostro DISCO ROSSO

Prodotti trattati nell'articolo

Ricerca articoli

Articoli più letti

Vedi tutti