Fai da te, Il consiglio dell'esperto

15 Maggio 2020

Dopo tante buone ricette, come pulire il forno di casa?

Se ti stai chiedendo come pulire il forno di casa, non perdere tempo e scopri utili consigli per farlo tornare a brillare!

Se dobbiamo proclamare l’alleato che ci ha fatto più compagnia in questo periodo passato in casa, non c’è dubbio,
questo è sicuramente il compagno preferito di tutte le nostre ricette: il forno.
Questi due mesi hanno messo non solo alla prova la nostra linea, ma anche la cucina delle nostre case.
Un passatempo che ha accomunato tutti infatti, non lo possiamo negare, è stato cucinare, sperimentare nuove ricette,
pasticciare tra fornelli e forno.
Senza dubbio, il nostro elettrodomestico preferito avrà bisogno di una profonda pulizia ed è quindi arrivato il momento
di scoprire quali sono le più comuni incrostazioni che si sono insidiate e come pulire il forno in modo approfondito.

come-pulire-il-forno

Da dove partire per pulire il forno?

Per pulire il forno si può ricorrere all’utilizzo di prodotti naturali o prodotti specifici
in modo da detergere e disinfettare perfettamente ogni sua componente.
Prima di capire come pulire il forno e decidere quale metodo o quale prodotto faccia al caso nostro,
osserviamo il nostro forno e valutiamo bene da quale tipologia di incrostazione o macchia sia soggetto.
Se le incrostazioni sono lievi possiamo provare a sgrassarlo con prodotti naturali.
Altrimenti ci sarà bisogno di prodotti più intensi e specifici.

Come pulire forno poco incrostato?

Se il forno è poco sporco, possiamo provare a utilizzare miscele di prodotti naturali quali:
acqua, bicarbonato, limone e aceto, quest’ultimi sono perfetti per detergere con un panno tutte le pareti e le stoviglie del nostro forno, aiutando in maniera efficace a eliminare i cattivi odori, detergere in maniera più o meno duratura il forno.

  • Limone: tagliamo un limone a metà e utilizziamolo come spugnetta.
    Strofiniamo il limone su tutte le pareti del nostro forno, la sua acidità ci aiuterà a sciogliere lo sporco.
    Una volta finito, sciacquiamo il tutto con acqua e aceto.
  • Bicarbonato: una soluzione per pulire il forno è quella composta da bicarbonato, sale e acqua.
    Una volta ottenuta la pastina, dobbiamo spargerla su tutte le pareti interne, lasciarla agire per qualche ora e
    risciacquare tutto con acqua. In questo modo si avrà un forno pulito ed igienizzato in modo totalmente sicuro e naturale.

Come pulire forno molto incrostato?

Se invece ci siamo veramente sbizzarriti e abbiamo cucinato nel forno ogni pietanza, dalla carne al pesce,
dalla pizza alla torte, utilizzandolo davvero frequentemente, è probabile che il nostro elettrodomestico preferito
abbia bisogno di una pulizia molto più intensa per eliminare le incrostazioni più profonde e lo sporco più ostinato.
Ovvio che le maggiori nemiche del forno che creano i fastidi più grandi da debellare, siano tutte quelle tipologie di incrostazione derivanti dai grassi, dagli oli e da tutti quei cibi che possono provocare tipi di bruciature alle varie componenti del nostro elettrodomestico.
Ma niente paura, nonostante la presenza di tali incrostazioni, per pulire il forno, ci sono sempre i prodotti professionali targati Marbec. Per pulire il forno molto incrostato ci viene in soccorso PULI FORNO, un prodotto professionale per pulire il forno che, con pochi passaggi, rimuoverà definitivamente le nostre nemiche incrostazioni, e pulirà il nostro forno in maniera completa e duratura.

come-pulire-il-forno
Gel sgrassante forte specifico per la pulizia straordinaria di forni, barbecue e pirofile.

PULI FORNO è uno sgrassante alcalino disincrostante in gel adatto specialmente alla pulizia straordinaria di forni da cucina,
barbecue, pentole e pirofile fortemente incrostate.
Questo prodotto non contiene solventi, è inodore e biodegradabile e rimuove totalmente sostanze grasse,
croste di depositi carboniosi e nerofumo dalle superfici; può essere facilmente applicato sulle superfici verticali,
grazie alla sua viscosità.
Usando un paio di guanti basterà stendere il prodotto sulla superficie con carta o pennello a fibre plastiche e lasciarlo agire minimo 20-30 minuti.

Può essere lasciato agire anche diverse ore, in funzione dello sporco.
Successivamente, rimuovendo il prodotto dalla superficie con carta assorbente e risciacquando con acqua,
otterremo un risultato davvero eccellente ed il nostro forno sarà più pulito e splendente di prima.

Oltre al forno si sa, quando si cucina, anche lavare e ordinare tutti gli utensili e i componenti utilizzati nelle preparazioni,
soprattutto se “oleosi”, diventa veramente impegnativo.
La pulizia di padelle, pirofile smaltate, in vetro o inox, ma anche griglie quando sono incrostate e sporche di grasso,
può richiedere veramente tanta fatica e tempo utile, che se non fosse per quelle ricette così appetitose, a pensarci bene farebbe passare anche la voglia di cucinare.
Fortunatamente, per la nostra “gola” e il nostro buon appetito, anche per questo problema c’è una soluzione molto pratica,
uno sgrassatore forte e igienizzante: PULI FUMO.
PULI FUMO non contiene solventi e rimuove facilmente e velocemente macchie grasse e i residui di ogni tipo.
Molto pratico e veloce, questo detergente pronto all’uso, è ottimo per una pulizia ordinaria di utensili, padelle
(smaltate, in vetro o inox) ma anche di forno, griglie, vetri di stufe e vetri di caminetti.

come-pulire-il-forno
Detergente sgrassatore forte igienizzante per forni, barbecue, stufe e pirofile.

Come pulire il forno a microonde?

Se la pulizia profonda del forno è un’azione molto faticosa e poco amata;
un’altra patata bollente, per rimanere in tema cucina, è la pulizia del microonde.

Molto più utilizzato del forno infatti, il microonde è ormai diventato un elettrodomestico fondamentale della nostra casa e
grazie alla sua praticità, parte integrante della nostra vita. Il microonde oramai è un vero e proprio alleato, ci permette di cucinare, riscaldare cibi e bevande e soprattutto ci aiuta a ottimizzare il tempo.
Lo utilizziamo costantemente dalla colazione alla cena, questo impiego però richiede una pulizia puntuale e costante.

Per evitare che le macchie si incrostino e diventi difficile eliminarle, il microonde andrebbe pulito ogni volta che viene utilizzato,
ma questo, si sa, per mancanza di tempo non è sempre possibile.
Quindi per sgrassarlo a fondo e farlo tornare splendente, appena possibile seguiamo questi semplici consigli.

Per detergere il nostro caro alleato quotidiano possiamo: aggiungere all’interno del forno una ciotola d’acqua con un po’ di aceto,
la metà di un limone tagliato a metà e due cucchiai di bicarbonato.
Facciamo scaldare il tutto alla massima temperatura per 5 minuti, facendo ciò si sprigionerà un vapore dalle intense proprietà sgrassanti e igienizzanti, che permette di pulire le superfici interne del microonde semplicemente con una spugna imbevuta d’acqua.

Per una pulizia più profonda invece possiamo utilizzare un detergente altamente sgrassante: PULI ECO.
Un prodotto pratico, veloce, a rapida biodegradabilità che non contiene soda caustica, coloranti,
ammoniaca, solventi. Pulisce, sgrassa ed igienizza le superfici in acciaio, alluminio, vetro, gres, legno, marmo e materiali lapidei in genere.

N.B. Ci raccomandiamo vivamente di non utilizzare PULI FUMO e PULI FORNO su superfici in alluminio, queste ultime potrebbero rimanere danneggiate.

Come pulire il vetro del forno?

Per completare una pulizia dettagliata del nostro forno, dobbiamo soffermarci su un ultimo passaggio
dal quale non dobbiamo sottrarci se vogliamo ottenere un risultato ottimale e duraturo: pulire il vetro del forno.

Anche per questa apparentemente facile ma non trascurabile operazione, possiamo utilizzare ancora PULI ECO,
che completerà la pulizia del forno rendendo il nostro vetro pulito e splendente.

come-pulire-il-forno
Detergente sgrassante universale ecologico ipoallerginico.

Con PULI ECO, un detergente sgrassante universale per la pulizia quotidiana delle superficie soggette allo sporco grasso,
basterà spruzzare il prodotto direttamente sulla superficie, lasciare agire qualche istante e
successivamente strofinare il vetro del nostro forno sia all’interno che all’esterno con un panno o con una spugna abrasiva.

Terminata anche quest’ultima operazione possiamo essere soddisfatti e dire con convinzione di aver effettuato
un’ottima pulizia del forno.
Adesso basterà ripetere queste semplici operazioni tutte le volte che ne avremo necessità e, grazie a Marbec,
sia cucinando come uno chef stellato che in maniera abitudinaria, il risultato sarà stupefacente e il nostro forno tornerà a brillare più di prima.