Il consiglio dell'esperto

31 Gennaio 2020

Cotto fatto a mano: come mantenerne la bellezza a lungo

Il cotto fatto a mano è un materiale tanto pregiato quanto delicato. Scopri tutti i segreti per mantenere a lungo la sua bellezza.

Lavorando a spasso per l’Italia, alle volte si scoprono delle vere e proprie meraviglie nascoste, come la Chiesa di Oliveto.
Una cattedrale situata tra le colline bolognesi a circa tre km a est di Monteveglio.
Un caratteristico borgo, un luogo magico, da cui si possono ammirare ampie vedute della valle del torrente Samoggia.
Questa antica struttura, la cui comparsa risale al 1033, cela al proprio interno degli autentici capolavori,
come un fantastico pavimento in cotto fatto a mano.

cotto-fatto-a-mano

Una pavimentazione preziosa che con immenso piacere i bravissimi artigiani della ditta Santi Ivano hanno trattato,
avvalendosi dei prodotti professionali Marbec, per proteggerne e mantenerne l’immensa bellezza.
Il cotto fatto a mano infatti, si sa, è un materiale tanto pregiato quanto delicato che ha bisogno della giusta attenzione per restare bello e senza macchie a lungo.
Ti stai chiedendo se è sempre indispensabile eseguire un trattamento su cotto?
Per toglierti ogni dubbio, ti consigliamo di seguire le interessanti fasi del lavoro eseguito dai professionisti emiliani.
Santi Ivano infatti, è un’impresa artigiana che opera in Emilia Romagna con sede a Modena.
Bravissimi artigiani specializzati nel recupero di superfici come il trattamento e la pulizia di pavimenti in cotto interni ed esterni.

Due segreti per mantenere a lungo un cotto fatto a mano

Dopo la posa, trattare un pavimento in cotto fatto a mano diviene fondamentale per mantenerlo curato
e splendente per tutta la durata della sua vita.
Un trattamento cotto iniziale eseguito alla perfezione, utilizzando dei giusti prodotti infatti,
aiuterà la nostra superficie a rimanere brillante e resistente contro le macchie.
Oltre ai trattamenti iniziali, per salvaguardare questo materiale, come naturale che sia, non dobbiamo dimenticarci dell’importanza della manutenzione sia quotidiana che periodica.
Con il passare del tempo infatti, come tutti i materiali naturali, il cotto fatto a mano può rischiare di opacizzarsi
e assottigliarsi ed è proprio una manutenzione costante che può salvare la nostra pavimentazione.

Trattamento cotto fatto a mano: fasi

Come prima fase, dopo la posa, il cotto fatto a mano è stato lavato con TIM: protettivo impregnante per cotto con eccezionale capacità di penetrazione e diffusione all’interno della porosità dei materiali lapidei assorbenti, che forma una barriera chimica idrorepellente, anti-umidità e antimacchia dei materiali.

cotto-fatto-a-mano
Protettivo anti-umidità e antimacchia per materiali lapidei assorbenti.

Successivamente, dopo questo pre-trattamento, sono state stuccate con molta cura
tutte le pregiate mattonelle in cotto fatto a mano.
Una volta terminata la stuccatura, per levigare la superficie ed eliminare i “dentini” creati dai residui,
il cotto fatto a mano è stato delicatamente carteggiato a secco.

cotto-fatto-a-mano

Dopodiché per completare la ripulitura, sulla pavimentazione è stato steso
un detergente disincrostante e decalcarizzante forte per cotto, specifico per la rimozione di boiacche cementizie,
efflorescenze ed incrostazioni calcaree: VIACEM.

cotto-fatto-a-mano
Detergente disincrostante acido forte per cotto e terracotta.

Alla fine, il lavaggio è stato terminato con un’ulteriore mano di TIM.
Finito con la pulizia, gli artigiani hanno trattato la superficie per donare al cotto fatto a mano la giusta protezione.

cotto-fatto-a-mano

Sulla pavimentazione è stata applicata una mano di EXCEL PLUS, un protettivo con specifiche proprietà oleorepellenti per il cotto
che diminuisce fortemente la capacità di assorbimento delle sostanze fluide, in particolar modo quelle grasse, da parte dei materiali lapidei assorbenti. EXCEL PLUS tiene lontano le macchie e facilita la pulizia del pavimento.

cotto-fatto-a-mano
Protettivo antimacchia per materiali lapidei assorbenti.

Come ultima fase, prima di trattare il cotto con il finitore IDROFIN, in modo da favorirne l’azione, la superficie è stata bagnata con PRIMAMANO NEUTRA, una cera livellante di fondo per tutti i tipi di materiali lapidei a medio-alto assorbimento come pietre, cotto, cemento ed intonaci minerali, collocati all’interno. Per esaltare e non alterare il tono originale naturale del cotto è stata scelta la versione neutra.

cotto-fatto-a-mano
Livellante anti-spolvero per materiali lapidei assorbenti.

Alla fine, per completare il trattamento e per agevolare la pulizia quotidiana, è stato applicato IDROFIN MATT,
un finitore anti-sporco e anti-usura a bassa filmazione per materiali lapidei assorbenti collocati all’interno: cotto, pietra naturale assorbente, cemento.

cotto-fatto-a-mano

A fine intervento, il risultato ha lasciato senza fiato professionisti e visitatori!

DITTA ESECUTRICE LAVORI:
Santi Ivano
Zocca (Modena)
Tel: +393472257577
Mail: [email protected]

Ricerca articoli

Articoli più letti

Vedi tutti