Il consiglio dell'esperto, Il lavoro più bello del mese

1 agosto 2019

Il lavoro più bello di Giugno: come lucidare pavimento in graniglia?

Il lavoro più bello di Giugno ci porta nella splendida Grosseto e ci fa scoprire un meraviglioso pavimento in graniglia.

Storia pavimento in graniglia

Per ricostruire la storia dei pavimenti in graniglia dobbiamo fare un salto nel passato,
un tempo molto lontano che ci porta alla fine del 1800 quando questo materiale sconosciuto,
piccoli frammenti di marmo impastati con cemento e pressati, iniziò a prendere forma.
Prendendo le mosse dalla tecnica del terrazzo alla veneziana, già utilizzata nel Medioevo per decorare le più belle costruzioni italiane, nel 1900 grazie alla facilità di lavorazione, il pavimento in graniglia iniziò a essere utilizzato per allestire decorazioni tipiche del periodo.

Nato come materiale povero, diventato famoso in tutto il mondo, il pavimento graniglia nel giro di qualche decennio
diviene un maestro di stile che tutt’oggi incanta architetti e interior designer dettando precise regole d’arte.

pavimento-graniglia

Caratteristiche pavimento in graniglia

Oltre alle qualità estetiche, questi pavimenti di altissimo pregio, che caratterizzano i rivestimenti delle ville più belle al mondo,
si distinguono per le loro caratteristiche strutturali.
La graniglia, grazie alle propria composizione naturale, è molto resistente e vanta una grande durevolezza nel tempo.
Idrorepellente è anche particolarmente resistente alle macchie e allo sporco.

Disponibile in moltissime colorazioni e in differenti forme, da quelle geometriche a quelle floreali,
il pavimento graniglia offre infinite possibilità di decorazione e risulta essere una garanzia in materia di durevolezza ed eleganza.

Un pavimento dal sapore antico, la graniglia crea negli ambienti uno stile ricercato e unico,
che viene utilizzato anche nell’ambito delle ristrutturazioni di pregio.
Ed è proprio una ristrutturazione di pregio la protagonista del lavoro più bello del mese, quindi non ci resta che scoprirne ogni passaggio.

pavimento-graniglia

pavimento-graniglia

Come lucidare un pavimento in graniglia?

Il lavoro più bello di Giugno ci suggerisce velatamente una grande verità:
mai eliminare a priori il vecchio pavimento graniglia della nonna.
Con un intervento mirato e professionale come quello eseguito dai bravissimi artigiani della ditta R.G.M. Servizi di Bartolommei, effettuato con perizia e utilizzando i giusti prodotti, è possibile riportare alla luce la meraviglia storica e la bellezza incondizionata di questo tipo di superficie.
Ma partiamo con ordine e scopriamo le fasi dell’intervento.

Prima di lucidare il pavimento in graniglia, per eliminare ogni vecchio residuo di sporco e le vecchie finiture in cera,
è stato eseguito un lavaggio profondo per ripulire l’intera pavimentazione con SGRISER abbinato ad uno speciale TAMPONE MARRONE.

SGRISER è un detergente alcalino-solvente forte per materiali lapidei, ideale per effettuare lavaggi sgrassanti, rimuove dalle superficie residui ostili come per esempio vecchi trattamenti a olio o cera,
nerofumo e residui carboniosi, “macchie scure” da solfatazione, depositi di grasso, annerimenti da inquinamento atmosferico, depositi di alghe verdi e muffe. Può essere utilizzato anche per ripulire le fughe annerite nelle superfici in ceramica.

pavimento-graniglia

Per facilitare e velocizzare il lavoro di lucidatura della graniglia, dopo la pulizia è stata eseguita una pre-lucidatura
con il DISCO DIAMANTATO multi-grana: PRELUX, ideale per pavimenti in pietra naturale (marmi, travertini, graniti) in gres, in cemento, in graniglia e materiali compositi.
Grazie all’azione del diamante, che è impregnato direttamente all’interno del supporto per uno spessore 3-4mm,
PRELUX consente di rimuovere dalle superfici opacizzazioni, corrosioni, graffi leggeri, uniformando la superficie e il grado di lucentezza.

pavimento-graniglia

Una volta terminata la pre-lucidatura, è stata effettuata la cristallizzazione.
Utilizzando KW-STAR: una polvere contenente dei microabrasivi per la lucidatura di tutti i tipi di marmi anche duri e con impurezze (come i marmi “verdi”), graniglie e altri agglomerati cementizi.
Dopo l’azione meccanica di strofinamento il pavimento in graniglia è tornato lucente e brillante.

pavimento-graniglia

pavimento-graniglia

pavimento-graniglia

Come proteggere un pavimento in graniglia?

Finita la lucidatura della graniglia e ottenuto il risultato ottimale, i bravissimi artigiani non si sono dimenticati del “dopo”.
L’ultima fase dell’intervento infatti è stata dedicata alla protezione della superficie.
Tutto il pavimento graniglia è stato trattato con GUARD un protettivo antimacchia, impregnante in base acqua che forma una consistente barriera chimica oleorepellente traspirante sui materiali lapidei compatti e poco assorbenti: marmi, graniti, agglomerati cementizi levigati e lucidi collocati in interno.

pavimento-graniglia

DITTA ESECUTRICE LAVORI:
Lavoro eseguito da:
R.G.M. Servizi di Bartolommei
via Osticcio 10, Montalcino (SI)
telefono 0577 847219

Ultimi dalle categorie