Il lavoro più bello del mese

Lavoro più bello del mese: recupero e trattamento di una superficie di cementine

21 Febbraio 2022

Questo mese, con la nostra rubrica, attracchiamo sulle coste dell’Isola d’Elba per entrare in un’abitazione dove marito e moglie hanno fatto eseguire un lavoro di recupero del loro pavimento di cementine

Noi andiamo all’Elba, voi che fate? Con la rubrica che ogni mese vi porta alla scoperta dei migliori lavori di recupero di pavimenti, stavolta ci spostiamo sull’Isola d’Elba, gettonata meta vacanziera toscana durante il periodo estivo e terza isola più grande d’Italia.

Già abitata nel Paleolitico, dopo la caduta dell’impero romano questo territorio fu occupato prima dagli Ostrogoti e successivamente dai Longobardi e a partire dal primo millennio passò alla Repubblica di Pisa. 

Invasa dai corsari tunisini nel 1442 l’isola d’Elba fu, come noto, luogo di esilio per l’imperatore Napoleone Bonaparte nel 1814 e tra la fine degli anni ‘50 e ‘60 fu sede di numerose scoperte archeologiche. 

In questo luogo, il cui nome deriva dal greco aithale (“fuliggine”) per via della lavorazione di ferro estratto nelle sue miniere, entriamo nell’abitazione della signora Maria e di suo marito Francesco, che volevano recuperare il loro pavimento di cementine, appartenente al periodo Liberty di inizio ‘900.

Come le cementine sono tornate di moda

Nate sul finire dell’’800 in Italia, per poi diffondersi in tutto il mondo, le cementine sono piastrelle in cemento tornate di moda (dopo un loro “declino” a partire dall’inizio degli anni ‘40) che si possono ripristinare e rendere belle da un punto di vista estetico, attraverso l’esaltazione del colore, mantenendo contemporaneamente i segni del tempo. 

Proprio l’usura del tempo, che “racconta” la storia di questo materiale, è un valore aggiunto e non a caso gli arredatori delle ville acquistano pavimenti in cementine che vengono smontati e inseriti, così come sono, all’interno di lussuose abitazioni. Ma non solo. Questo tipo di rivestimento è infatti ormai estremamente diffuso anche all’interno di spazi pubblici anche se, curiosamente (per qualcosa diventato chic), rappresentavano inizialmente una soluzione per gli ambienti domestici più popolari.

L’estetica accattivante, la semplicità della messa in opera e la loro durevolezza erano aspetti che facevano delle cementine una decorazione sicuramente interessante per quanto riguarda il rapporto qualità prezzo e oggi rappresentano, come detto, una soluzione per chi ama il fascino di queste mattonelle dal sapore antico.  

Si tratta insomma di pavimenti che hanno storia e pregio, ma anche un animo popolare.

Al tempo stesso, una cementina nuova ha dei costi decisamente inferiori a un materiale di recupero. 

Ma come fare a recuperare e far tornare a splendere un pavimento di cementine? Vediamolo insieme partendo dal caso della signora Maria e di suo marito.

Come recuperare e trattare un pavimento di cementine

Il lavoro che è stato eseguito all’interno di questa abitazione prevedeva appunto la pulizia e il successivo trattamento di una superficie composta di cementine.

come pulire cementine

Per prima cosa, quindi, si è proceduto con l’utilizzo di SGRISER, detergente decerante che serve alla rimozione di vecchi trattamenti a olio e a cera oltre che alla pulizia e allo sgrassamento profondo di superfici dove sono presenti incrostazioni biologiche e grassi. Abbinato al prodotto è stato usato, contemporaneamente, il DISCO ROSSO, proprio per sgrassare, rimuovere le cere, aprendo il poro per la preparazione del materiale al trattamento.

A questo punto si è risciacquato con acqua e asciugato la superficie. 

Pavimento in cementine restauro

Terminata questa prima fase di pulizia, è arrivato il momento del trattamento che consiste nel dare due mani dell’impregnante tonalizzante PALLADIUM, attraverso l’utilizzo di una monospazzola munita di DISCO BIANCO, avendo cura di massaggiare bene la superficie e di far penetrare il prodotto all’interno delle porosità del materiale.  

Grazie all’utilizzo di PALLADIUM i colori “spenti” della cementina hanno ripreso vita e il lavoro è stato terminato con una mano di POLIFIN, finitura lucida anti-usura. 

Con i prodotti specifici di qualità Marbec e seguendo le giuste indicazioni, dunque, il pavimento di cementine dell’abitazione della signora Maria e di suo marito Francesco all’isola d’Elba è tornato a splendere, ritrovando il suo colore “antico”!  

pulizia cementine prima e dopo aver usato i prodotti marbec

29 Novembre 2022 Recupero del cotto artigianale fatto a mano di un palazzo storico
Grazie a questa rubrica, dedicata ai lavori straordinari realizzati da professionisti eccellenti, vi portiamo ogni mese in meravigliosi luoghi d’Italia dove i nostri prodotti sono protagonisti assoluti. Questo mese è la volta di Palazzo Primavera, un luogo ricco di storia da preservare, anche attraverso la cura delle sue superfici e, proprio in relazione a questo, […]
27 Ottobre 2022 Pulizia e trattamento di un pavimento in mosaico
Questo mese ci troviamo ad Arezzo dove la ditta di Trattamento Pavimenti Chimera di Francesco Landucci ha eseguito un lavoro di pulizia e trattamento di un pavimento in mosaico. Per eseguire questo straordinario lavoro, la ditta di artigiani professionisti ha utilizzato prodotti specifici di qualità come SGRISER, UNIPUL, PAD PRELUX MARBEC, GUARD e IDROFIN LUCIDO.  […]
26 Settembre 2022 Un bellissimo trattamento di un cotto imprunetino fatto a mano
Giunti al termine del mese in cui salutiamo l’estate vi parliamo del bellissimo trattamento di un cotto fatto mano, realizzato dall’azienda Trattamento Pavimenti Chimera di Francesco Landucci di Arezzo, molto attiva su Instagram, dove si possono vedere i loro lavori.  Un intervento realizzato con cura artigiana e professionalità da una realtà toscana che vanta una […]
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]