Il lavoro più bello del mese

Il lavoro più bello di Agosto: travertino naturale o levigato?

13 Settembre 2018

Il lavoro più bello di Agosto ci porta alla scoperta di un meraviglioso materiale, la cui bellezza e splendore dipende anche dalla sua levigatura: il travertino.

Il Travertino

Il travertino è sicuramente, dai tempi dei tempi, uno dei materiali più apprezzati ed utilizzati per realizzare edifici e costruzioni sia pubbliche che private. Grazie alle sue caratteristiche insite, infatti, questa pietra naturale si presta sia per la realizzazione che per la decorazione di molte superfici, che vanno dai rivestimenti di facciate alle pavimentazioni d’interni, dai progetti di urbanizzazione all’arredo urbano per finire con i monumenti, sculture e oggettistica. Estratto per la prima volta, nelle cave di Tivoli, vicino la famosa via Triburtina, da cui prende il nome, il travertino divenne, a cominciare dal II sec. a.C., il materiale prediletto anche per la costruzione di edifici e monumenti romani. Molto apprezzato anche oggi, per le sue particolari qualità e per la sua linea essenziale, il travertino è una pietra calcarea porosa, resistente ma allo stesso tempo dedita alla lavorazione. Le varietà di travertino sono molte e cambiano in base alla quantità degli ossidi che lo compongono, essi caratterizzano anche la sua varietà cromatica che va dal bianco latte al noce. Molte varietà inoltre, vantano un variegato ventaglio di sfumature di colore giallo e rosso.

Levigatura travertino: si o no?

Il travertino può essere impiegato allo stato “naturale” ma, come del resto tutte le pietre naturali, si presta molto bene a differenti tipologie di lavorazioni che ne determinano l’aspetto finale. La lavorazione che ne esalta maggiormente le caratteristiche è la levigatura, perché è in grado di esaltarne la trama ed il colore. Quindi se da una parte, utilizzato “puro” senza lavorazioni, mantiene il suo aspetto caratteristico, caldo ed avvolgente, che ricorda e trasmette un incredibile fascino evocativo negli ambienti in cui viene installato; dall’altra il travertino levigato emana una classica eleganza che indiscutibilmente illumina tutto l’ambiente circostante. Ma per comprendere meglio le caratteristiche e i vantaggi della levigatura del travertino, andiamo insieme a scoprire il lavoro più bello del mese, che vede come protagonista la pavimentazione di una chiesa cristiana di nuova costruzione nel centro Italia.

Fasi della levigatura travertino

Il lavoro è stato realizzato dai bravissimi professionisti della ditta di levigatura e lucidatura pavimenti CERIAS RISTRUTTURAZIONI, che da anni eseguono la lucidatura e levigatura su pavimenti civili di marmo, granito, pietra e cotto ma anche su pavimenti industriali. In questo caso, nello specifico è stato effettuato un trattamento di levigatura travertino su una pavimentazione di 700mq che vanta ben 4 tipi di travertino differenti.  La pavimentazione è stata interamente levigata con finitura opaca e per assicurare un’ottima lucidatura e una perfetta resistenza contro l’usura è stato effettuato un trattamento antimacchia con ACTIV 3: un protettivo idro-oleorepellente per materiali lapidei, indispensabile per una pavimentazione così soggetta al passaggio e al calpestio. Il vantaggio principale della levigatura del travertino infatti, è quella di rendere la superficie compatta, senza fughe e dentelli e con la conseguenza di rendere la pavimentazione più semplice da pulire e quindi più igienica.  
ACTIV 3 è un prodotto facile e veloce da utilizzare, si applica a spruzzo sulla superficie asciutta. Normalmente ACTIV3 asciuga in 3 – 4 ore in funzione dell’areazione. Una volta perfettamente asciugata la prima mano, si può applicare la seconda. Una volta finita la levigatura del travertino e il trattamento anti-usura, esso rimarrà spendente e lucido per molto e molto tempo!
DITTA ESECUTRICE DEI LAVORI Cerias Ristrutturazioni www.ceriasristrutturazioni.com Fb Cerias Ristrutturazioni Perugia

I prodotti trattati nell'articolo
  • PROMO

    36.19€

    40.21€

    ACTIV3

    Protettivo per il trattamento idrorepellente e antimacchia dei materiali lapidei poco assorbenti. Non crea film, è traspirante e non altera l’aspetto del materiale.

  • PROMO

    10.98€

    12.20€

    SGRISER

    Detergente decerante per la rimozione di vecchi trattamenti a olio e/o a cera dai materiali lapidei in cotto, pietra, marmo, cemento e graniglia. Pulisce e sgrassa in profondità le superfici sporche di oli, grassi e incrostazioni biologiche.

  • PROMO

    4.79€

    5.32€

    TAMPONE MARRONE MARBEC | Forte abrasione

    Spugna con abrasivi forti per la pulizia disincrostante e decerante forte dei materiali lapidei.

27 Ottobre 2022 Pulizia e trattamento di un pavimento in mosaico
Questo mese ci troviamo ad Arezzo dove la ditta di Trattamento Pavimenti Chimera di Francesco Landucci ha eseguito un lavoro di pulizia e trattamento di un pavimento in mosaico. Per eseguire questo straordinario lavoro, la ditta di artigiani professionisti ha utilizzato prodotti specifici di qualità come SGRISER, UNIPUL, PAD PRELUX MARBEC, GUARD e IDROFIN LUCIDO.  […]
26 Settembre 2022 Un bellissimo trattamento di un cotto imprunetino fatto a mano
Giunti al termine del mese in cui salutiamo l’estate vi parliamo del bellissimo trattamento di un cotto fatto mano, realizzato dall’azienda Trattamento Pavimenti Chimera di Francesco Landucci di Arezzo, molto attiva su Instagram, dove si possono vedere i loro lavori.  Un intervento realizzato con cura artigiana e professionalità da una realtà toscana che vanta una […]
18 Agosto 2022 Recupero post-ristrutturazione di un pavimento in legno oliato
Bologna la “Felsina”, “La Dotta”, “La Grassa”, “La Rossa”. Questa volta vi portiamo nella città capoluogo dell’Emilia Romagna, sede della più antica università del mondo occidentale e nota per le sue torri, per i lunghi portici sotto i quali ripararsi, oltre che per uno dei centri storici più estesi d’Italia. L’occasione è l’eccezionale ripristino di […]
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]