Fai da te

Come pulire marmo lucido macchiato da acido

20 Luglio 2016

Una bella limonata ghiacciata è quello che ci vuole per le giornate calde. Rinfresca, disseta, contiene vitamina C e altri sali minerali. Che c’è di meglio? Non molti sanno però che questa bevanda contiene uno dei nemici del marmo: il succo di limone. Nel limone c’è acido citrico che se viene versato su una superficie marmorea lucidata la corrode in poco tempo. Del resto, gli stipetti della cucina sono pieni di sostanze acide che usiamo ogni giorno: aceto, succhi di frutta, detersivi vari. Tutte queste sostanze sono molto aggressive con le superfici in marmo lucidato. Quando vengono lasciate agire, corrodono lo strato superficiale di questa pietra creando delle antiestetiche zone opache. Se hai preparato la tua limonata su un piano in marmo e non l’hai pulito subito, è probabile che sia rimasto macchiato.

Tranquillo, non sei il solo. Molti ci hanno scritto chiedendoci il perché delle macchie opache sul top in marmo lucido della cucina e come pulire il marmo lucido macchiato da acidi. Per questo abbiamo creato questa guida fai da te per rilucidare il marmo macchiato da sostanze acide. Prima di passare alla guida però, cerchiamo di capire cos’è il marmo e perché è così sensibile alle sostanze acide.Ti aiuterà a evitare di macchiarlo in futuro. Se invece sei impaziente vai alla guida su come lucidare il marmo.

Il marmo, una pietra dalla storia travagliata

Non spaventarti, non ti faremo una lezione di geologia. Però ti raccontiamo come nasce il marmo, così saprai perché viene corroso dalle sostanze acide. Il marmo è formato da una sostanza che hai sicuramente in casa e contro cui lotti ogni giorno. Questa pietra è composta da carbonato di calcio (CaCO3). Sai cos’è? Semplice: calcare! Si, proprio così. I marmi si formano quando grandi depositi di calcare – residuo di mari esistenti milioni di anni fa – sotto la spinta dei movimenti geologici che li deformano si trasformano fino a diventare appunto, marmo. Il marmo non è fatto solo di calcare ma anche di altri materiali quali minerali e residui organici di vario tipo. A seconda dei materiali che entrano nella composizione possiamo avere diversi tipi di marmo. Che sia bianchissimo marmo di Carrara o un comune giallo egiziano, che sia pregiato o di poco valore, ogni marmo è composto della stessa sostanza: calcare. E il calcare, come vedremo non va molto d’accordo con gli acidi.

Acidi, i principali nemici del calcare

In casa abbiamo molte sostanze potenzialmente dannose per il marmo. Le stanze più esposte sono sicuramente i top in marmo lucido della cucina e del bagno. Qui di seguito abbiamo una lista delle sostanze che possono corrodere e macchiare le superfici in marmo lucido:

  • Aceto: contiente acido acetico.
  • Limone: il succo contiene acido citrico.
  • Yogurt: contiene acido lattico.
  • Succo di pomodoro: ha un ph acido.
  • Succo di arancia: come tutti gli agrumi contiene acido citrico.
  • Succo di mele: è piuttosto acido.
  • Anticalcare: non scioglie solo il calcare della rubinetteria.
  • Acido cloridrico: comunemente chiamato “acido muriatico” è spesso usato come anticalcare.
  • Detergenti per il corpo: il cosiddetto pH 5.5 neutro è ben oltre la soglia di acidità.

Il limone, un alimento acido che corrode il marmo.

Queste sono solo alcune delle sostanze che abbiamo in casa e che sono dannose per il marmo lucido. Adesso che lo sai farai molta attenzione quando utilizzi queste sostanze su una superficie marmorea lucidata. Vero? Si, perché se non rimuovi subito le sostanze acide, potrebbero crearsi delle macchie opache. Sarà necessario rilucidare il marmo. Questa guida ti spiega come pulire il marmo lucido dalle macchie di acido. Cominciamo?

Guida fai da te: come rilucidare il marmo macchiato dagli acidi

Rilucidare un marmo corroso dagli acidi è semplice. Se segui le istruzioni indicate ti basterà poco tempo per togliere le macchie di corrosione e far tornare il marmo come nuovo.

Cosa ti serve

Ecco la lista degli ingredienti che da procurarti:

  • Carta abrasiva: prendila con le grane 180-400-800.
  • Nastro adesivo e telo di plastica: ti serve per isolare la parte macchiata.
  • Cristallizzante per marmo: Marbec ha studiato il KW STAR: è una polvere abrasiva non acida studiata per ogni tipo di marmo. KW-STAR esegue un’azione chimico-meccanica per ridare lucentezza alla tua superficie marmorea.
  • Un recipiente con dell’acqua: serve a impastare la polvere cristallizzante.
  • Trapano: ma vanno bene anche un flex, un avvitatore o un altro strumento rotante.
  • Platorello con velcro: il platorello è un disco rotante per il trapano. Puoi trovarlo nelle ferramenta a un prezzo intorno ai 5 €. Serve a lucidare.
  • Una spugnetta umida: per pulire la superficie quando avrai finito.

Il procedimento da seguire

  1. Strofina la macchia opaca con la carta abrasiva. Inizia con la carta abrasiva 180 e rifisci con le carte 400 e 800. Dovrai strofinare fino a quando della macchia non rimane che una leggera opacizzazione.
  2. Usa un telo di plastica per proteggere il resto della superficie. Fai un buco nel telo e usa il nastro adesivo per fissarlo in corrispondenza della macchia. In questo modo non rovinerai accidentalmente il resto del marmo.
  3. Prendi il cristallizzante per marmo e versane una quantità corrispondente a un pugno sulla macchia.
  4. Aggiungi un po’ d’acqua fino a creare un impasto morbido.
  5. Unisci il platorello al trapano. Inizia a farlo ruotare sulla macchia a velocità moderata. Esegui questa operazione finché la macchia non è scomparsa. Attenzione: controlla sempre che la superficie sia umida per non graffiare il marmo!
  6. Passa un panno umido sulla superficie fino a eliminare il prodotto in eccesso.

Adesso la superficie è lucida? È tornato tutto come prima? Ti avevamo detto che sarebbe stato facile! Usare un cristallizzante è il modo più veloce ed efficace per pulire marmo lucido macchiato da sostanze acide. Se hai ancora qualche dubbio, guarda questo video su come pulire marmo macchiato da sostanze acide:

La tua opinione

A noi di Marbec la tua opinione interessa molto. Lasciaci un commento per raccontare la tua esperienza, suggerisci un procedimento o facci una domanda. Saremo felici di condividere la tua esperienza e di rispondere ai tuoi dubbi.

I prodotti trattati nell'articolo
  • PROMO

    30.16€

    KW-STAR

    Polvere lucidante per marmo, graniglie e agglomerati cementizi. Ridona lucentezza alle superfici corrose ed usurate, senza creare film. Inoltre, mantiene il naturale aspetto del materiale.  

  • 48.80€

    PAD PRELUX MARBEC

    Disco diamantato multi-grana utilizzato per la pre-lucidatura di piccole superfici (es. top bagno, scale) in pietra naturale (marmi, travertini, graniti), in gres, in cemento, in graniglia e materiali compositi.

  • PROMO

    40.21€

    GUARD

    Protettivo antimacchia traspirante per marmi, graniti, agglomerati cementizi levigati e lucidi interni ed esterni. Non altera l’aspetto del materiale.  

10 Novembre 2022 Pulizie di autunno: come recuperare materiali lapidei esterni assorbenti
Con l’arrivo dell’ autunno, oltre ai primi freddi primi freddi, torna anche il momento delle pulizie stagionali.  Infatti, oltre alle classiche pulizie di primavera, anche quelle autunnali sono importanti per ridare un tono all’ambiente casalingo e con le giornate che si accorciano perché non cogliere l’occasione per farle? Quali sono gli interventi di pulizia da […]
4 Agosto 2022 Recupero degli arredi esterni in legno
La pulizia, il trattamento e la manutenzione degli arredi esterni in legno sono operazioni che hanno bisogno di prodotti specifici. Segui questa breve guida per scoprire come recuperare la superficie in teak esterna, rinnovandone il suo aspetto naturale. Dove e quando effettuare il trattamento  Su arredi esterni in legno, per pulirli, trattarli e mantenerli in […]
15 Luglio 2022 Trattamento effetto bagnato del cotto
L’impresa Pippolo di Bologna ha eseguito il lavoro su una superficie in imprunetino, il cotto toscano della zona di Firenze.
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]