Il consiglio dell'esperto

Pulizia dei muri esterni in pietra

12 Febbraio 2022

I rivestimenti di parete in pietra sono naturalmente soggetti ad agenti esterni come incrostazioni organiche, soprattutto quando si tratta del lato esposto a Nord. Vediamo come è stato possibile effettuare la pulizia completa di un muro esterno.

Come far tornare alla forma di origine un rivestimento di parete in pietra, in particolare se si trova dal lato meno esposto al sole e più soggetto al freddo e all’umidità?

Sicuramente utilizzando prodotti di qualità e seguendo alcune semplici istruzioni. 

Attraverso un caso concreto vediamo quindi come è possibile effettuare la pulizia di muri esterni in pietra, non prima però di aver fatto un breve viaggio nel tempo per sottolineare il valore in passato (ma anche nel presente) delle pietre nella costruzione di muri.  

I muri esterni in pietra: una storia millenaria 

La storia dei muri in pietra affonda le sue origini in un passato millenario in cui gli uomini, inizialmente, si limitavano a costruire quelli che oggi conosciamo come muretti a secco.

Utilizzati inizialmente dagli agricoltori per delimitare i confini dei propri terreni, i cosiddetti muri a secco sono alla base della storia dell’architettura rurale e traccia della loro esistenza la si trova anche nella Bibbia, quando si parla degli altari costruiti dagli ebrei.

Una tecnica che è una vera e propria arte e che, nel novembre del 2018, l’Unesco ha riconosciuto come Patrimonio dell’umanità, complimentandosi con Croazia, Cipro, Francia, Grecia, Slovenia, Spagna, Svizzera e Italia, che avevano presentato la candidatura.

Caratteristica che contraddistingue la tecnica del muretto a secco è l’assenza di materiali leganti (che sarebbero poi comparsi nel Medioevo per la costruzione di castelli, fortificazioni e mura cittadine) e pertanto la stabilità è data esclusivamente dalla corretta selezione di pietre tanto quanto dal loro posizionamento. Una pratica che, come riportato dall’Unesco nella nota che ha accompagnato il riconoscimento, ‘viene tramandata principalmente attraverso l’applicazione pratica adattata alle condizioni di ogni luogo’ e il cui risultato finale (il muretto a secco, appunto) svolge ‘un ruolo fondamentale nella prevenzione di frane, alluvioni e valanghe, e nella lotta contro l’erosione e la desertificazione della terra, aumentando la biodiversità e creando condizioni microclimatiche adeguate per l’agricoltura’. 

La qualità delle pietre che vengono utilizzate è variabile e le caratteristiche che le contraddistinguono sono la loro facilità a sagomarle che dona loro forme dai tratti regolari; il livello di degradazione meteorica e la resistenza alla penetrazione dell’acqua.  

Sicuramente tra le pietre più note c’è quella di Portland, originatasi nel giurassico nell’attuale isola di Portland, nel Dorset, ed ampiamente utilizzata per costruire i più importanti edifici di Londra.

Ma come fare quando gli agenti climatici e le contaminazioni intaccano questi muri esterni in pietra? Vediamo come effettuare la loro pulizia e con quali prodotti. 

La pulizia dei muri esterni in pietra 

I muri esterni, che danno a Nord, sono anche quelli che ricevono una quantità di luce inferiore, oltre a soffrire maggiormente il freddo e ad essere vittime dell’umidità. 

Se una pratica molto diffusa per difendere i muri esterni esposti a Nord è quella del cosiddetto “cappotto”, come fare quando quella parete, in questo caso decorata in pietra, viene contaminata da incrostazioni biologiche? La risposta è nel pulitore, smacchiatore, sbiancante, per la rimozione delle incrostazioni organiche che si trovano all’esterno: ALGANET.

Pulizia dei muri esterni con Alganet e spazzola  

ALGANET è, come detto, un pulitore che serve a rimuovere importanti residui di alghe, muschi e generalmente incrostazioni organiche dalle superfici lapidee. 

Altre caratteristiche di questo prodotto sono poi il suo forte potere igienizzante e, al tempo stesso, la sua azione maggiormente efficace (anche a basse temperature) e profonda rispetto alla candeggina.

Come pulire i muri esterni in pietra

Nel caso specifico, legato alla formazione di incrostazioni biologiche, si è proceduto con un lavaggio preliminare per rimuovere la maggior parte di patina superficiale e, successivamente, si è sciolto in un secchio di plastica pulito e contenente 10 litri di acqua calda, 800 gr di ALGANET

A questo punto il muro esterno interessato è stato bagnato abbondantemente con l’ausilio della SPAZZOLA IN PBT, abrasiva e perfetta per la pulizia profonda delle superfici ruvide, lasciando il prodotto agire per una giornata. Successivamente il muro è stato risciacquato con l’obiettivo di rimuovere lo sporco degradato.

Dopo la pulizia, il risultato finale, come si può vedere, è stato quello di far tornare il muro esterno in pietra come nuovo! 

risultati pulizia muro

Due consigli in chiusura. Innanzitutto, se la superficie da trattare è molto sporca o grezza, il suggerimento è quello, al momento del risciacquo, di utilizzare ECOMARBEC per rimuovere in profondità i residui e sgrassare.

La seconda indicazione, poi, è quella di non utilizzare altri prodotti acidi nel momento in cui si applica ALGANET, stando al tempo stesso attenti a non mettere in contatto diretto il pulitore con legno, metalli, piante e tessuti.

come pulire il muro esterno di casa

Seguendo questi consigli e utilizzando i prodotti di qualità, la migliore pulizia dei muri esterni in pietra è garantita! 

I prodotti trattati nell'articolo
  • PROMO

    21.55€

    ALGANET

    Smacchiatore concentrato in polvere specifico per la pulizia profonda di pavimenti esterni in materiale lapideo. Pulisce, igienizza e aiuta a rimuovere residui di alghe, muschi ed altre incrostazioni di origine organica dalle superfici.

  • 12.79€

    SPAZZOLA IN PBT CON MANICO | FILMOP

    Spazzola utilizzata per la pulizia straordinaria delle superficie ruvide e per l'applicazione delle cere in pasta.

  • PROMO

    6.03€

    8.61€

    ECOMARBEC

    Detergente per la pulizia ordinaria e/o straordinaria di tutti i pavimenti. Pulisce, sgrassa e igienizza le superfici e non aggredisce i materiali. Biodegradabile, non contiene profumi ed ipoallergenico.

24 Gennaio 2023 Come riportare a nuovo il tuo pavimento in gres porcellanato
Se è arrivato il momento di riportare a lucido il pavimento di casa e se la pulizia deve essere effettuata su un pavimento in gres è necessario, come vi consigliamo sempre, utilizzare i prodotti specifici per un risultato ideale. Protagonisti di questa pulizia sono il POWER DET e il TAMPONE BLU: vediamo insieme come utilizzare […]
6 Dicembre 2022 Togliere macchie di olio: come rimuoverle senza lasciare traccia
Tra le conseguenze dei pranzi e delle cene che ci aspettano durante le feste natalizie non c’è soltanto quella relativa a una certa pesantezza di stomaco, ma anche le macchie di olio e grassi animali e vegetali che noi, o i nostri commensali, possiamo lasciare sulle superfici intorno ai tavoli imbanditi. Per questo motivo è […]
25 Ottobre 2022 Pulizia del marmo esterno: come liberarlo dallo sporco?
Roccia la cui composizione è, in prevalenza, di carbonato di calcio, il marmo è il frutto di un processo metamorfico da rocce come il calcare o la dolomia e il suo colore è determinato dalle impurità che ci si depositano sopra, quali l’argilla, il limo, i noduli di selce, gli ossidi di ferro e la […]
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]