Il consiglio dell'esperto

17 Novembre 2021

Gres porcellanato: 5 cose che (forse) non sapevi

I pavimenti in gres sono belli e resistenti, ma li conosci davvero a fondo?

Il gres ha caratteristiche che forse non tutti conoscono. Vediamo insieme quali sono i principali aspetti di questo materiale molto amato.

Su questo blog parliamo spesso di gres, un materiale a tutta massa simile al vetro che viene cotto in altiforni ed è ricco di silice, sia che sia lucido, opaco o lappato. 

Materiale dal “carattere” versatile e per questo molto amato e utilizzato nel campo dell’edilizia, il gres è sia impermeabile che resistente.

Residui della posa o della levigatura possono però provocare delle fastidiose macchie su cui è opportuno intervenire subito, come vi spiegavamo in questo articolo dedicato a cosa rovina il gres porcellanato.

Sul gres circolano però anche fake news e questo materiale ha caratteristiche non note a tutti che però è molto importante conoscere. 

Vediamo allora insieme 5 cose che forse non sapevi del gres porcellanato. 

5 caratteristiche del gres porcellanato

 

1 – Il gres porcellanato è resistente e duraturo nel tempo

Il gres porcellanato è un materiale resistente e duraturo nel tempo. Inoltre può essere riportato a nuovo e per il suo lavaggio possono essere utilizzati detergenti acidi. Attenzione però a non utilizzare il fluoridrico che serve invece per rimuovere la ruggine da tessuti e da elettrodomestici ma che ha, sul gres, un indesiderato effetto corrosivo. 

2 – Il gres ha bisogno di attenzioni 

Occhio alla disinformazione che gira intorno a questo materiale. Il cliente, al momento dell’acquisto, è convinto che il gres sia un materiale facile da manutenere e senza bisogno di particolari attenzioni. 

Niente di più falso! 

Purtroppo poi alcuni professionisti del settore non comunicano (o non lo fanno nella giusta maniera), ai clienti, i modi corretti per effettuare una pulizia post-posa a regola d’arte e una efficace manutenzione. 

Il risultato è che non vengono tolte le patine resinose, dovute al produttore o alle fasi di posa, che invece dovrebbero essere subito rimosse con una pulizia post-cantiere di POWER DET.

Una rimozione, quella con POWER DET, che , nel caso non venga fatta al momento della posa, può comunque essere eseguita in un secondo momento.   

3 – Puoi proteggere il gres con Antisporco spray

Come detto il gres, a differenza di quanto alcuni tendono a credere, ha bisogno di protezione. Per farlo si può applicare ANTISPORCO, il protettivo antisporco, antimacchia, pensato per i pavimenti in gres porcellanato. Si tratta di un prodotto invisibile che si applica con un velo per poi uniformarlo con un panno, dandolo di nuovo ogni 6-12 mesi in funzione di calpestio, e che facilita anche il passaggio dello straccio sulla superficie. 

4 – Sul gres è sconsigliata l’applicazione di cera 

È invece sconsigliata l’applicazione di cere sul gres, in quanto si tratta di un materiale che non assorbe, con il risultato che nel giro di poco tempo le cere si macchiano e si rigano. 

Dunque, nel caso si abbia a che fare con un gres opaco, per avere un effetto lucido facilmente gestibile, l’unica soluzione è quella di levigarlo, rivolgendosi a un professionista, come si fa con i marmi. 

5 – Il segreto sta nella manutenzione 

Ultimo ma non ultimo il segreto per una corretta manutenzione del gres è…la manutenzione! 

Come nel caso del vetro del forno, dove si forma la patina grassa dovuta ai fumi di combustione della cucina e all’uso di detergenti non idonei, e dei box doccia, dove si forma invece la patina calcarea creata dall’acqua domestica, anche nel lavaggio dei pavimenti si crea una patina spugnosa e assorbente. 

Per una manutenzione ordinaria si consiglia su gres opaco di agire 5-6 volte con GRES LINDO e una volta con GRES BRIL, per mantenerlo pulito e disincrostato.  

Se invece si tratta di gres lucido, più compatto e tendente a far rimanere tracce di calcare, il consiglio, sempre in caso di manutenzione ordinaria, è invece quello di utilizzare GRES BRILL e 1 o 2 volte al mese GRES LINDO.

Entrambi questi prodotti sono concentrati professionali di cui ne va diluita mezza tazzina da caffè in 5 litri d’acqua e possono essere utilizzati come normali detergenti, senza bisogno di risciacquo. 

Seguendo questi 5 consigli e affidandosi a prodotti professionali, la protezione per il vostro gres porcellanato è assicurata nel tempo! 

Ricerca articoli

Articoli più letti

Vedi tutti