Fai da te

Quali sono le piante che allontanano gli insetti?

5 Luglio 2022

L’estate, come canta Jovanotti, è addosso, ma lo sono anche le zanzare che, con l’arrivo di un caldo africano, sono tornate a farci compagnia.

Sono segnali che la stagione più calda dell’anno è arrivata e se il pensiero va alle serate che trascorreremo all’aperto e/o con le finestre spalancate per far entrare un po’ di aria fresca, la presenza di questi ospiti non desiderati deve essere in qualche modo contrastata.

Come fare dunque per tenere lontane le zanzare e tutti gli insetti che si presentano quotidianamente? Un modo classico, naturale e soprattutto efficace è quello rappresentato dall’utilizzo di alcune tipologie di piante che hanno, tra le loro proprietà, quella di respingere gli insetti.

Quali piante allontanano gli insetti

Alcune piante aromatiche hanno, come detto, la capacità di tenere lontane zanzare e insetti grazie alle loro componenti chimiche dall’effetto repellente e la loro efficacia si è dimostrata fino a trenta volte maggiore rispetto ai repellenti sintetici.

Le piante più efficaci nei confronti degli insetti sono moltissime e diverse di queste sono facili da trovare o da coltivare.

Rompendo, schiacciando, sfregando, sminuzzando o triturando le foglie di queste piante è infatti possibile “estrarre” gli oli essenziali che risultano efficaci proprio per questo tipo di azione repellente. Spargendo le foglie che abbiamo lavorato nell’ambiente nel quale ci troviamo si potranno così tenere lontane le zanzare e gli insetti.

Tra le piante adatte a respingere gli insetti ci sono sicuramente l’aglio, l’aglio ornamentale (dal forte sapore di cipolla), l’alloro, per via della presenza del cineolo, e l’assenzio romano.

Altre piante perfette per l’occasione sono il basilico, il cui buonissimo profumo risulta però poco gradito dalle mosche e dalle zanzare, la calendula, la callicarpa americana (di cui vanno schiacciate le foglie), la catalpa, ricca di catalpolo, sostanza inodore per l’uomo ma respingente per gli insetti, e il cedro, sgradito soprattutto a falene e pulci.

La citronella e le altre piante per respingere gli insetti

Un grande classico è sicuramente la citronella, ingrediente di base di moltissimi prodotti anti-zanzare. Il suo profumo, più forte di quello emesso dall’essere umano, confonde infatti gli insetti che si allontanano dalla nostra pelle.  

Proprio con questo obiettivo sono nate le classiche candele alla citronella, comode e senza controindicazioni, a meno che non vengano urtate facendo spargere e seccare la cera sulle superfici, ma anche per questo abbiamo un rimedio ad hoc. 

Nel caso in cui infatti i pavimenti si macchino di cera è sufficiente ricorrere al nostro SOLVOSILL, smacchiatore per olio, silicone e cera di candela che non lascia aloni, oltre a DELICACID o UNIPUL, da utilizzare in fase di risciacquo. 

Alla citronella si aggiungono quindi i crisantemi (per via della presenza del composto piretri), l’erba gatta e l’eucalipto, il cui odore è percepito come fastidioso dalle zanzare.

Ulteriori piante, poi, che aiutano a tenere lontani gli insetti sono il finocchietto selvatico, la lantana selvatica, la lavanda, per il suo intenso profumo, la melissa, la menta, la monarda (sempre dall’odore molto forte), il nasturzio e il rosmarino.

Da non dimenticare, infine, i fiori di tagètes, originari dell’America e caratterizzati da alfa-pinene, borneolo e limonene, composti attivi che allontanano gli insetti, così come il timo e la verbena odorosa.

L’efficacia dei repellenti naturali contro le zanzare

Come detto, affinché l’azione di queste piante sia efficace, c’è bisogno che le foglie e i rametti siano rotti, schiacciati e successivamente sparsi nelle aree da “difendere”. 

Perché l’azione sia efficace, inoltre, è necessario creare una combinazione di queste piante e non va poi dimenticato che la loro azione è semplicemente repellente, cosicché gli insetti vengono allontanati, ma non uccisi.

Con un poco di verde gli insetti non ci sono quindi più e ci si possono dunque godere le serate estive senza la presenza di questi animaletti fastidiosi. 

  • PROMO

    28.72€

    SOLVOSILL

    Smacchiatore per togliere macchie di olio, di cera di candela, silicone, colle e vernici dalle superfici in materiale lapideo e legno grezzo.  

  • PROMO

    7.47€

    DELICACID

    Detergente acido tamponato specifico per rimuovere boiacche cementizie, efflorescenze ed incrostazioni calcaree su pietre, materiali ceramici e materiali lapidei in genere.

  • PROMO

    11.49€

    UNIPUL

    Detergente universale per la pulizia ordinaria e/o straordinaria dei materiali da pavimenti e rivestimento. Pulisce e igienizza le superfici anche a basse concentrazioni, senza rovinare i materiali anche più delicati.

8 Luglio 2019 Manutenzione giardini: come avere sempre un giardino perfetto!
Sogni un giardino perfetto? Scopri tutti i nostri consigli per avere un giardino sempre più verde e ordinato! Pota, annaffia ed elimina le macchie rugginose con TOGLIRUGGINE LIQUIDO.
12 Giugno 2020 5 segreti per rimuovere il muschio dal cotto velocemente!
Mantenere pulite le superfici esterne da muschi e muffe è molto impegnativo, scopri semplici trucchi per agevolare questo faticoso lavoro! Elimina facilmente il muschio dal cotto con Marbec!
3 Aprile 2022 Come smacchiare pavimenti esterni
Come Marbec, crediamo da sempre nell’importanza di utilizzare i prodotti specifici in base alle differenti superfici, così come a seconda della differenti macchie che possono essere provocate da alghe, grassi animali e vegetali, muschi e licheni, ruggine, citronella e olio (anche lubrificante). Vediamo quindi, in base al tipo di macchia, quali sono i prodotti adatti alle specifiche situazioni.
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]