256M300

Blog Marbec

Il luogo dove trovare tutte le novità dal mondo Marbec


Manutenzione pavimenti cotto - prima parte

Alcuni consigli utili per una corretta manutenzione ordinaria del cotto

News


Ogni tipologia di pavimento è differente e richiede una manutenzione appropriata; utilizzando le giuste procedure e i prodotti adatti è possibile ottenere ottimi risultati che durano nel tempo e che permettono di non rovinare le superfici.

In questo articolo vedremo quali sono le pratiche più corrette per la manutenzione dei pavimenti in cotto, ma prima vi segnaliamo cosa è meglio evitare e quali i sono i prodotti potenzialmente dannosi. 

Quali sono i prodotti che posso danneggiare i pavimenti trattati in cotto?

  • I detergenti aggressivi acidi o alcalini potrebbero rovinare il trattamento.
  • La candeggina è pericolosa in quanto decera la superficie.
  • I detergenti lava e incera hanno il difetto di pulire e incerare la superficie con una solo passaggio con l’effettivo rischio di inglobare lo sporco nelle porosità delle cotto e delle fughe.
  • Evitate di eccedere nella frequenza dell’utilizzo della cera di manutenzione. Applicare la cera per la manutenzione dei pavimenti una volta a settimana potrebbe creare multistrati di cera e danneggiare l’aspetto delle superfici.

Quali sono le procedure corrette per mantenere in buono stato il pavimento in cotto trattato?

Come abbiamo accennnato ogni superficie richiede i suoi prodotti, quindi è importante adottare soluzioni specifiche, create appositamente per la manutenzione dei pavimenti in cotto.

Quando è consigliabile applicare questo tipo di trattamento?

La manutenzione e protezione si consiglia quando la superficie in cotto appare smagrita e non più uniforme.

Ogni quanto è bene farlo?

  • Ogni 1-2 mesi: sulle superfici intensamente calpestate e soggette a forte usura (negozi, locali pubblici, uffici, cucine, bar, ristoranti, ecc.).
  • Ogni 4 - 6 mesi: sulle superfici a moderato uso (sale, ingressi, bagni)
  • Ogni 6 - 12 mesi: sulle superfici a minor usura ( es. zona notte, rimesse).

Che risultati si ottengono con questo tipo di trattamento?

La corretta esecuzione di queste procedure di manutenzione, assicura la conservazione nel tempo delle principali caratteristiche protettive ed estetiche del trattamento, senza necessità di perdiodici rifacimenti ed impegnativi lavaggi di recupero.

Ecco lo schema da seguire per eseguire il trattamento


La prima cosa da fare è quella di pulire bene la superficie in quanto passare la cera di manutenzione su un pavimento sporco lo ingloba e lo fissa nella sua porosità.
FLORA è il prodotto detergente neutro per la pulizia ordinaria di tutte le superfici dure.

Abbina alla funzione igienizzante al potere sgrassante, ma non è aggressivo verso i materiali.

Una volta ben pulita la superficie si può procedere con il trattamento e in questo caso i prodotti più indicati sono:

REFIX MATT è la cera di manutenzione opaca per pavimenti in cotto, pietra e agglomerato.

Prodotto in emulsione resino-cerosa opaca che rinnova e conserva nel tempo il trattamento di finitura iniziale su superfici in cotto, senza creare films superficiali.

oppure

REFIX LUCIDO è la cera di manutenzione per pavimenti in materiale lapideo. 
Prodotto in emulsione resino-cerosa lucida che rinnova e conserva nel tempo il trattamento di finitura iniziale su superfici in cotto, senza creare films superficiali.

Seguendo queste procedure le superfici in cotto manterranno un bell’aspetto e non si rovineranno nel tempo!

Vuoi maggiori informazioni sul trattamento del cotto?

Contattaci senza impegno, saremo lieti di aiutarti!


Vuoi iscriverti alla nostra newsletter?

 Ultimi dalle categorie


Natale 2018: consigli utili per preparare la casa - Prima Parte

 News
Come pulire le superfici di casa prima delle feste natalizie

Travertino esterno: come pulirlo e proteggerlo

 Fai da te
Superfici esterne rovinate? Ecco come pulirle con i prodotti Marbec

Trattamento per pavimentazioni industriali

 Il consiglio dell' esperto
Consolidare ed eliminare lo spolverio sul cemento

Come lucidare il marmo? Ce lo spiega il lavoro più bello di Ottobre

 il lavoro più bello del mese
Lucidatura professionale del marmo di una bellissima chiesa piemontese

 Archivio